Stimolazione del nervo occipitale (ONS) per il trattamento dell’emicrania cronica

Negli ultimi anni le tecniche di neurostimolazione periferica (PNS) sono migliorate e raffinate e rappresentano una valida alternativa per i pazienti che soffrono di dolori gravi. Grazie a queste tecniche è possibile trattare con successo pazienti che soffrono di svariate forme di dolore (dolori a testa, schiena, cervicale, braccia e gambe). Grazie ai continui progressi della microelettronica è possibile impiantare sottopelle un apparecchio, simile ad un pacemaker, che permette una neuromodulazione costante. L’apparecchio ha circa le dimensioni di una scatoletta di fiammiferi.

neurostimulationsgerat-und-ons-elektroden

Per il trattamento dell’emicrania cronica è possibile impiantare un sistema ricaricabile, che non necessita di una sostituzione della batteria. È anche possibile utilizzare apparecchi non ricaricabili, la cui batteria deve essere sostituita dopo alcuni anni. Il dispositivo, detto neurostimolatore, invia segnali elettrici al nervo occipitale (ON), che si trova proprio sotto la pelle del collo. A causa di questo specifico posizionamento, il trattamento viene chiamato anche stimolazione del nervo occipitale (ONS).

ons-migrane-kiel-399

Il meccanismo d’azione della stimolazione del nervo occipitale può essere spiegato come una variazione della regolazione elettrica del tronco encefalico. La schema dei segnali di dolore viene modulato e inibito attraverso la stimolazione continua. L’ipersensibilità del sistema nervoso viene quindi riequilibrata e ridotta. La funzione del sistema di neurostimolazione e della neurostimolazione periferica sono equiparabili a quella del pacemaker cardiaco. È dimostrato che la neuromodulazione attiva e stabilizza le naturali difese del corpo contro il dolore, riducendo così in modo naturale la sensibilità ai segnali di dolore.

ons-migrane-kiel-324

Per un buon esito è indispensabile l’indicazione da parte di un neurologo specializzato in emicranie e mal di testa o di un centro specializzato. Il nostro studio collabora con la Clinica per il dolore di Kiel www.schmerzklinik.deper assicurarsi che i pazienti siano idonei a questo tipo di terapia. I pazienti affetti da emicrania vengono operati nell’ambito di uno studio supervisionato dalla Clinica del dolore di Kiel. Questo garantisce ai pazienti i migliori standard di sicurezza in fase di diagnosi e consulenza così come nelle fasi precedenti e successive il trattamento.

L’emicrania cronica è una forma particolarmente grave di emicrania. I pazienti che ne sono affetti soffrono per più di 15 giorni al mese di forti mal di testa. Per una diagnosi di emicrania cronica, l’alta frequenza dei giorni di mal di testa deve perdurare da almeno tre mesi. Un uso eccessivo di farmaci non è indicato, tuttavia l’emicrania cronica si manifesta con una serie frequente di attacchi per cui anche la sospensione dei farmaci non porta ad un miglioramento duraturo. I dolori possono essere localizzati anche dietro il cranio o nella zona tra spalla e collo. Nonostante l’alto dosaggio e l’assunzione prolungata, i farmaci preventivi non portano ad alcun miglioramento del grave decorso della malattia. Tutte le opzioni terapeutiche non hanno dimostrato di aver effetti duraturi.

Per un primo contatto ed informazioni vi preghiamo di rivolgersi alla signora Bettina Frank bfrank@neurochirurgie-drfrank.de.

Seite drucken


Comments are closed.